DAL 01/01/2022 CAMBIANO I LIMITI PER L’USO DEL DENARO CONTANTE

A decorrere dal 1° gennaio 2022, la soglia per l’utilizzo del contante, prevista dall’art. 49 del D.Lgs. 21 novembre 2007, n. 231,

  • per le operazioni effettuate a qualsiasi titolo
  • tra soggetti diversi dalle banche, Poste italiane S.p.a., istituti di moneta elettronica e istituti di pagamento,

passa, in virtù di quanto previsto dal D.L. 26 ottobre 2019, n. 124, dall’attuale limite di euro 1.999,99 al nuovo di euro 999,99.

N.B. è fatto divieto di utilizzare pagamenti artificiosamente frazionati, di valore unitario inferiore alla soglia, per trasferire importi superiori al predetto limite.

Individuate le operazioni soggette a denuncia, il soggetto obbligato, entro 30 giorni da quando ha preso cognizione di tali movimenti, dovrà predisporre la comunicazione ex art. 51 del D.Lgs. n. 231/2007, da inviare alla competente Ragioneria Territoriale dello Stato.

soggetti obbligati a effettuare la comunicazione sono:

  • intermediari bancari e finanziari
  • altri operatori finanziari
  • professionisti
  • altri operatori non finanziari
  • prestatori di servizi di gioco
  • componenti del collegio sindacale, del consiglio di sorveglianza, del comitato per il controllo sulla gestione

SCARICA PDF

Potrebbe Interessarti

Iscriviti alla
Newsletter

Rimani informato su tutte le novità
economiche fiscali, bandi e agevolazioni

SCOPRI

Contatti

SCARICA LA BROCHURE
CONTINUA A SCORRERE