nuova sabatini 2024 – sostenere gli investimenti

Agevolazione messa a diposizione dal Ministero dello Sviluppo economico con l’obbiettivo di facilitare l’accesso al credito e sostenere gli investimenti. La Nuova Sabatini prevede l’erogazione di finanziamenti agevolati e di un contributo in conto impianti alle imprese che acquistano, o acquisiscono in leasing, beni strumentali materiali così come beni immateriali a uso produttivo.

BENEFICIARI

  • micro, piccole e medie imprese (Pmi)
  • di tutti i settori produttivi, inclusi agricoltura e pesca, ad eccezione del settore inerente alle attività finanziarie e assicurative.

BENI AGEVOLABILI – Beni compresi nelle voci art. 2424 c.c.

  • B.II.2 “impianti e macchinari”
  • B.II.3 “Attrezzature industriali e commerciali”
  • B.II.4 “Altri beni”
  • nonché a software o tecnologie digitali.

Non sono ammessi investimenti agevolati in terreni o edifici, beni usati o rigenerati, o beni in fase di sviluppo

I programmi d’investimento devono essere riconducibili a una delle seguenti tipologie:

  • investimento in attività materiali e immateriali relativo alla creazione di un nuovo stabilimento;
  • ampliamento della capacità di uno stabilimento esistente;
  • diversificazione della produzione di uno stabilimento per ottenere prodotti o servizi non fabbricati o forniti precedentemente in tale stabilimento;
  • cambiamento sostanziale del processo di produzione complessivo del prodotto o dei prodotti o della fornitura complessiva del servizio o dei servizi interessati dall’investimento nello stabilimento;
  • acquisizione di attività appartenenti a uno stabilimento:
    • che è stato chiuso o sarebbe stato chiuso senza tale acquisizione;
    • mediante un’operazione che avviene a condizioni di mercato;
    • da parte di terzi che non hanno relazioni con l’acquirente.

AGEVOLAZIONE

Finanziamento da parte di banche (o leasing) per sostenere l’investimento

  • può essere assistito dal Fondo di garanzia per le PMI fino all’80%.
  • durata non superiore a 5 anni
  • importo compreso tra 20.000 € e 4 milioni €
  • interamente utilizzato per coprire gli investimenti ammissibili

Contributo da parte del Ministero dello sviluppo economico rapportato agli interessi sul finanziamento il cui ammontare è determinato in misura pari al valore degli interessi calcolati, in via convenzionale, su un finanziamento della durata di cinque anni ad un tasso d’interesse annuo pari al:

  • Contributo in conto impianti del 7,72% (contributo calcolato in via convenzionale su un finanziamento al tasso d’interesse del 2,75%, della durata di cinque anni e d’importo equivalente al finanziamento);
  • Contributo in conto impianti del 10,08% (contributo calcolato in via convenzionale su un finanziamento al tasso d’interesse del 3,575%, della durata di cinque anni e d’importo equivalente al finanziamento) per investimenti in tecnologie digitali e in sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti (investimenti in tecnologie c.d. “industria 4.0”);
  • Contributo in conto impianti del 10,08% (contributo calcolato in via convenzionale su un finanziamento al tasso d’interesse del 3,575%, della durata di cinque anni e d’importo equivalente al finanziamento) per “investimenti green” (a basso impatto ambientale, nell’ambito di programmi finalizzati a migliorare l’ecosostenibilità dei prodotti e dei processi produttivi).

L’erogazione del contributo avverrà in unica soluzione per finanziamenti inferiori al 200.000 euro mentre al di sopra di questa cifra l’erogazione avverrà in 5 quote annuali di pari importo.

L’investimento può essere interamente coperto dal finanziamento bancario (o leasing)

SCARICA PDF

Potrebbe Interessarti

Iscriviti alla
Newsletter

Rimani informato su tutte le novità
economiche fiscali, bandi e agevolazioni

SCOPRI

Contatti

SCARICA LA BROCHURE
CONTINUA A SCORRERE