PIANIFICAZIONE FISCALE – SCHEMA A 5 LIVELLI

COSA E’ LA PIANIFICAZIONE FISCALE?

La pianificazione fiscale è un processo che ha l’obiettivo di ottimizzare il carico fiscale di un individuo o di un’impresa, rimanendo sempre nel rispetto della legge.

E’ un’operazione in cui imprese e imprenditori, con l’assistenza di consulenti specializzati, rivedono e ristrutturano il sistema di tassazione della propria attività. In sostanza, si analizza la situazione finanziaria dell’azienda e del nucleo familiare per stabilire una strategia di gestione fiscale e identificare gli strumenti per minimizzare l’imposizione fiscale.

In parole semplici, si tratta di mettere in atto una serie di strategie e comportamenti leciti per ridurre al minimo le tasse da pagare.

Una prima analisi da condurre è articolata in 5 livelli

1) FORMA GIURIDICA

Nel primo stadio, è fondamentale interrogarsi:

“La mia azienda ha la struttura giuridica adeguata per implementare una pianificazione fiscale ottimale e sfruttare tutte le normative? Gli effetti di questa scelta influenzano la crescita del business, la protezione del patrimonio (aziendale e personale dell’imprenditore) e le relative imposte e contributi da versare.”

2) STRUMENTI DI PIANIFICAZIONE BASE

La seconda domanda da porsi è:

“Ho valutato attentamente tutti gli strumenti che posso inserire e sviluppare all’interno della mia azienda?”

Tra tutti, ti segnaliamo alcuni, quali:

  • Trattamento di Fine Mandato (TFM,)
  • Marchio e royalties
  • Brevetti
  • Ticket restaurant
  • Fringe Benefit
  • Welfare aziendale
  • Patent Box
  • Compenso Amministratore e rimborsi spese

3) HOLDING DI PARTECIPAZIONI

Le holding di partecipazioni possono essere un prezioso strumento di pianificazione fiscale, offrendo una serie di vantaggi che le rendono particolarmente interessanti per imprenditori e investitori.

Fra i vari vantaggi, si segnala:

  • Imposizione fiscale sui dividendi – tassazione pari al 1,2% (ovvero Ires 24% sul 5% dei dividendi percepiti) – da sottolineare che la liquidità tuttavia rimane nella sfera aziendale della Holding
  • Partecipation exeption – prevede l’esenzione parziale fino al 95% delle imposte sulle plusvalenze derivanti dalla cessione di partecipazioni in società operative.
  • Consolidato fiscale – Le holding possono creare un consolidato fiscale con le loro controllate, permettendo di compensare le perdite di una società con gli utili di un’altra.
  • Liquidazione iva di gruppo – consente alle società legate da rapporti di controllo ed in possesso di specifici requisiti, di procedere alla liquidazione periodica dell’IVA in maniera unitaria, mediante compensazione dei debiti e dei crediti risultanti dalle liquidazioni di tutte le società partecipanti

4) FINANZA AGEVOLATA E CREDITI D’IMPOSTA

Infine bisogna individuare tutte le agevolazioni presenti.

A titolo esemplificativo, agevolazioni ormai di consueta proroga

  • Investimenti in Beni 4.0
  • Investimenti in R&S
  • Bonus Pubblicità
  • Patent Box
  • Ristrutturazioni e Risparmio energetico
  • Fondo Impresa femminile
  • Fondo garanzia PMI
  • Fondo Nuove competenze
  • Nuova Sabatini
  • Innovazione e Digitale
  • Sostenibilità e Green
  • Parità di genere
  • Decontribuzione Sud

5) STRUMENTI DI PIANIFICAZIONE FISCALE AVANZATA

Nello specifico, la pianificazione fiscale avanzata mira a:

  1. Ottimizzare la struttura societaria al fine di diminuire la pressione fiscale.
  2. Sfruttare al meglio regimi fiscali agevolati, deduzioni, detrazioni ed esenzioni disponibili.
  3. Ottimizzare le politiche di prezzi di trasferimento tra società collegate.
  4. Effettuazione di investimenti in giurisdizioni con una tassazione più conveniente.

SCARICA PDF

Potrebbe Interessarti

Iscriviti alla
Newsletter

Rimani informato su tutte le novità
economiche fiscali, bandi e agevolazioni

SCOPRI

Contatti

SCARICA LA BROCHURE
CONTINUA A SCORRERE